BIM-ba su Python

Questa estate ho studiato un po’ di Python, non sapete quanto ho dovuto sudare tra ambienti virtuali e moduli Apache.

Questa estate ho studiato un po’ di Python, un linguaggio di programmazione molto moderno, molto bello e abbastanza facile da imparare. Python è a suo agio su qualsiasi sistema operativo, sul web, sul Raspberry Pi.

Per fare i siti web ci sono diversi programmi scritti in Python, tra cui spicca Django che ho studiato nella versione Wagtail. Django è leggero e potente, ma richiede un certo impegno di programmazione, non sapete quanto ho dovuto sudare tra ambienti virtuali e moduli Apache.

Tutto questo per convertire BIM-ba.net da WordPress a Django. Attualmente BIM-ba è un plugin di WordPress, e vorrebbe essere un modellatore architettonico molto di base. WordPress è scritto in PHP, mentre Django è in Python, che sta alla base di GIMP, Blender, FreeCAD. Python ha delle librerie grafiche e matematiche da paura, che mi piacerebbe sfruttare per la mia creatura.

Nelle prossime settimane vi presenterò alcune applicazioni di Realtà Virtuale che ho sviluppato per la nuova casa di BIM-ba.

Si è fatta una certa

Massimo impegno, con grande dispendio di energie, per procrastinare ciò che non ci va di fare.

Do (not) Repeat Yourself

“Be DRY”, sii asciutto, non ti ripetere: è il mantra del programmatore. Nell’antichità lo diceva Tantalo a Sisifo.

Tinmen crossing

Questa estate mia figlia ha cominciato a studiare per la patente, da cui le interpretazioni fantasiose dei segnali stradali.