Ke poesia…

Leggere Proust è come fare la maratona, stai sempre lì a chiederti ma chi cazzo me l’ha fatto fare… e continui…